slide 1

EDITORIA DIGITALE

interattiva ed inclusiva

per ragazzi e per la scuola

slide 2 slide 3

DidaSfera

Ambiente didattico digitale

Testi scolastici digitali multidisciplinari e interattivi

Navigazione semantica

Strumenti di lavoro e strumenti social

Multidevice

Accessibile alle tecnologie assistive

Creative Commons e abbonamento flat

slide 4 slide 5

STRUMENTI

SOCIAL

PER

L'ELABORAZIONE

E LA

CONDIVISIONE

DEI

CONTENUTI

slide 6

Testi

Multidisciplinari

e

Multidevice

PER LA SCUOLA

PRIMARIA E

SECONDARIA DI I E II GRADO

e non solo

slide 7 slide 8

DidaKids

interfaccia semplificata

slide 9

Didattica

nei Mondi Virtuali

didasfera deco deco
deco

DIDASFERA

DidaSfera è un ambiente digitale per l'apprendimento. Contiene testi digitali, risorse didattiche, strumenti di lavoro e di condivisione.

A DidaSfera si accede con un abbonamento annuale che consente il libero accesso a tutti i contenuti. Molti di questi, però, sono rilasciati con licenza Creative Commons e quindi sono consultabili senza registrazione.

Vai a vedere: didasfera.it

bbn++ work in progress
bbn library work in progress
slide 1

 

è una casa editrice nata per lavorare solo in digitale

e io sono una presentazione navigabile.

Se lo desideri ti racconto qualcosa su di noi o sui nostri testi

slide 2

slide

Dove siamo

Siamo online :)

Abitando in città diverse lavoriamo

connessi fra noi con gli strumenti che la

tecnologia ci offre.

slide 3

112

sono le persone che

hanno lavorato ai

contenuti di DidaSfera

slide 4

slide

Come lavoriamo

Molti di noi non si conoscono fra loro e l'organizzazione

del flusso di lavoro è spesso complessa.

Usiamo diversi strumenti cercando di assecondare le preferenze

e le abitudini di tutti.

C'è un forum con la "bottega degli autori", ma per

comunicare e scambiarci materiali usiamo anche molto

le mail, dropbox, skype e... facebook.

Occasioni come convegni o... vacanze :) sono sempre utilizzate

per riunirci in divertenti, quanto proficui, momenti conviviali.

slide 5

slide

Organigramma

La struttura dell'organizzazione di BBN è particolare:

non si tratta di una gerarchia, ma di un'olarchia,

dove non c'è una posizione - appunto - gerarchica,

ma cluster autogestiti e mutevoli dove la posizione di ognuno

(in un dato momento) è data dall'unità dei frutti che può

dare il suo interagire con gli altri.

slide 1 slide 2 slide 3 slide 4
slide 6

slide

La nostra editoria

Era un'idea bizzarra, la nostra, se si pensa che è nata alla fine del secolo scorso.

E pian piano sembra sempre meno visionaria e noi abbiamo assistito,

e sostenuto, il dibattito tecnologico e culturale che ha caratterizzato

questi ultimi quindici anni.

La nostra idea di editoria è quella di un laboratorio aperto, dove tutti

possono partecipare e condividere, dove anche i testi sono aperti,

in progress, semanticamente collegati tra loro e con audio,

animazioni, video e altre risorse interattive.

Il ruolo dell'editore rimane quello di sempre ma le modalità cambiano

completamente, e un nuovo modello economico è tutto da sperimentare.

slide 7

slide

eBook VS testo digitale

Gli ebook sono una gran cosa.

Anche i libri di carta, intendiamoci,

ma portarsi in vacanza 50 titoli è impensabile.

E poi gli ebook offrono un sacco di altri vantaggi

specialmente se sono interattivi, per non parlare delle app.

Ma per la scuola i testi digitali sono, a nostro parere,

un'altra cosa ancora.

Il termine ebook è limitativo, fa pensare

alla versione epub (per non dire pdf)

di un normalissimo libro di testo.

slide 8

slide

Il libro liquido

I nostri non sono testi esistenti salvati in .pdf ma

sono testi nati digitali, con caratteristiche proprie.

Non sono però così diversi da un testo

tradizionale da disorientare insegnanti e allievi:

la classificazione tassonomica consente un

utilizzo classico e una lettura "lineare", ma i link

e i tag suggeriscono una navigazione

semantica e una "lettura reticolare"

slide 9

slide

La pirateria ci fa un baffo

La riproduzione e la distribuzione illegale dei testi è un

problema per gli editori che considerano il libro, anche digitale,

come un oggetto da vendere.

Noi rilasciamo i nostri testi scolastici

con una licenza d'uso che

consente all'insegnante e agli allievi di duplicare i file,

stamparli, distribuirlie ecc.

Il motivo per il quale la pirateria non ci spaventa è

meglio spiegato in questo post.

slide 1 slide 2 slide 3

slide

L'accessibilità

La normativa richiede che i testi digitali siano accessibili alle tecnologie

assistive: i non vedenti e gli altri ragazzi con disabilità

devono poter utilizzare i loro software per usufruire dei contenuti.

Se i file, anche solo un pdf, non sono creati con particolari

accorgimenti il software lo legge in modo errato o non lo legge affatto:

certe protezioni, ad esempio, inibiscono la lettura.

BBN crea i suoi testi con particolare attenzione verso

i bambini e i ragazzi con disabilità sensoriali e cognitive.

Per saperne di più visita questa pagina

didacampus deco deco
deco

DIDACAMPUS

Nell'isola di Bora, su Edmondo, abbiamo costruito DidaCampus. Edmondo è l'Open Sim di INDIRE. DidaCampus è accessibile gratuitamente e le risorse pubblicate sono rilasciate con licenza CC.

DidaCampus è realizzato in partnership con ItalianMood ed è composto da più strutture all'interno delle quali sono allestiti diversi spazi, alcuni dedicati e altri polivalenti.

Per saperne di più: didaworld.bibienne.net

bbn blogs deco deco
deco

BBN Blog

In un multiblog raccogliamo le nostre idee, raccontiamo la nostra attività, commentiamo quello che succede intorno a noi. e, qualche volta, ci togliamo un sassolino dalle scarpe.

Si parla di editoria digitale quindi, ma non solo.

La home, dalla quale puoi andare in ciascun blog, la trovi qui: bibienne.net

rassegna stampa deco deco
deco

RASSEGNA STAMPA

Qui potete leggere ciò che dicono di noi: in questa pagina, infatti, raccogliamo articoli e post nei quali viene raccontato quello che facciamo, o come la pensiamo.
E raccogliamo anche articoli nostri, sul nostro modo di vedere il mondo dell'editoria digitale e in particolare quello della scolastica, selezionandoli tra quelli che ci sembrano più significativi.

La rassegna stampa è qui

impegno sociale deco deco
deco

IMPEGNO SOCIALE

BBN considera la propria responsabilità sociale un fattore per la costruzione di valore concreto per la comunità.

La didattica inclusiva, l'accompagnamento dei docenti, le licenze Creative Commons e la filosofia della flat culture, i contenuti non adozionali e le pari opportunità nei libri di testo: le ricadute sociali dei nostro progetto sono molteplici e in parte connesse tra loro.

Per saperne di più visita questa pagina.

ultima pubblicazione deco deco
deco

ULTIMA PUBBLICAZIONE

Il progetto Storia delle idee sviluppa quattro temi tra loro correlati, due dei quali ad ampio contenuto scientifico-matematico:

- Conversazione sull'Infinito
- Conversazione sul Bene
- Conversazione sulla Libertà
- Conversazione sulla Scienza.

Il progetto è stato concepito e sviluppato a partire dalle caratteristiche "liquide" del testo digitale, che ne permettono diversi gradi di personalizzazione della sua forma quanto del suo contenuto e che caratterizzano l'ambiente didattico digitale DidaSfera.

bibienne mooc
BBN @video

Uno, nessuno, centomila
Libri di testo e risorse digitali per la scuola italiana in Europa
Noa Carpignano, BBN Editrice
Scuola Superiore Normale di Pisa, 9 novembre 2013

26 Jul 2014
Noa: Anno I, numero 1, NS

Ci sono cose che vengono comunicate senza alcuna spiegazione, a volte poi non vengono comunicate affatto, semplicemente, a un certo punto, si sanno. Di solito succede così. Noi invece ne abbiamo parlato addirittura prima: ci siamo consultati con un buon numero di collaboratori per sentire la loro opinione e i loro suggerimenti. Sappiamo infatti che la [...]

http://goo.gl/58V2et

03 Jun 2014
Maurizio Chatel: Perché un codice deontologico (nell’editoria scolastica).

Deontologia: «Termine filosofico con cui J. Bentham chiamò la sua dottrina utilitaristica dei doveri (Deontology è anche il titolo di una delle sue opere). Il termine è entrato in uso per indicare il complesso delle norme di comportamento che disciplinano l’esercizio di una professione» [da: Treccani.it]. Il caso UBER è solo l’ultimo della cronaca. Il “nuovo che avanza” è [...]

http://goo.gl/iGOlzf

27 May 2014
Noa: Confindustria: la scuola, il capitale umano e le classi differenziali.

Sono interessanti gli atti del convegno biennale di Confindustria: "People first. Il capitale sociale e umano: la forza del Paese". Bari, 28-29 marzo 2014. Si dice l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro, e non solo perché è scritto nel primo articolo della nostra Costituzione, ma perché pur non avendo risorse naturali (non abbiamo petrolio [...]

http://goo.gl/Lbsm1D

19 May 2014
Maurizio Chatel: Il libro di testo è di destra?

Gaber era un uomo intelligente ma scriveva canzoni, non si occupava di politica. Non me lo vedo nei panni di Grillo. Malgrado tutto, pensare in termini di destra e sinistra ha ancora un senso. Ci sono infatti scelte che escludono (destra) e altre che includono (sinistra). Chi si occupa di scuola, per esempio, può pensare all’istruzione [...]

http://goo.gl/FfMEp4

21 Apr 2014
Noa: Salone del libro, Torino 2014.

Lingotto Fiere, 8-12 maggio 2014 Il Bene, nelle sue implicazioni storiche, etiche e filosofiche, è il motivo conduttore della XXVII edizione del Salone del Libro. L'attuale crisi ecologica, sociale ed economica porta alla visione di un futuro sostenibile, di uno sviluppo dove l'economia del Bene Comune sia sostenuta da iniziative private e governative. E la manifestazione torinese, tra [...]

http://goo.gl/4AIcwr

16 Apr 2014
Maurizio Chatel: E se fosse solo un arrivederci?

Marco Guastavigna ci induce spesso a riflettere sull’illusione delle magnifiche sorti  e progressive generata in questi ultimi lustri dal boom del digitale. In questo caso [Il lungo addio] lo fa con piglio neutralissimo, riuscendo lo stesso a seminare un po’ del suo classico gelo. Per la lunga amicizia e la stima che mi uniscono a [...]

http://goo.gl/rq6YGE

15 Apr 2014
Noa: Cose da editori

Qualche settimana fa un'amica docente ha postato su FB il link al blog di una collega. Vado a visitarlo e scopro che questa ha messo in bella vista, in una sezione apposita, una serie di testi per il libero download. Non si tratta di risorse prodotte da lei o da colleghi ma di testi della [...]

http://goo.gl/MPTQyN

21 Mar 2014
Noa: Non è Italia, giuro.

ma me lo avessero detto due anni fa non ci avrei creduto. I miei cinque lettori (amici e parenti, forse sei con la suocera, che quindi mi conoscono bene) sanno che sono nata e cresciuta a Torino e che, oltre ad aver avuto una casa di famiglia in montagna, in zona Tav, ho molto frequentato per [...]

http://goo.gl/H2UP1E

04 Feb 2014
Maurizio Chatel: Il misantropo

*questo non è un blog politico, ma quando ci vuole, ci vuole Scriveva Pasternac: “Non mi occupo di politica: non mi interessano gli uomini indifferenti alla verità”. Forse la prima asserzione è discutibile, ma la seconda è indubbiamente azzeccata. Oggi più che mai. Politica e verità: quasi un ossimoro. L’ideologia non è certamente portatrice di verità. Essa, [...]

http://goo.gl/m2Gom3

19 Jan 2014
Maurizio Chatel: Uno, nessuno o centomila?

In merito al decalogo (+1) proposto dalla Garamond, vorrei fare alcune osservazioni. Intanto, sono allergico ai decaloghi in generale, soprattutto quando nascondono in forme più o meno efficaci messaggi pubblicitari… È abbastanza ovvio che, per gli addetti ai lavori, c’è poco da discutere: anzi, possiamo aggiungere l’enorme risparmio di carta in termini ecologici. Vediamo però di metterci dal [...]

http://goo.gl/drtaK5

immagine decorativa - clicca per andare in cima alle pagina